Auto elettriche: come cambierà il lavoro degli autoriparatori?

Il service di un’automobile elettrica è per molti versi semplificato ma il personale tecnico deve essere preparato a dovere. Già oggi, ben prima della diffusione delle elettriche “pure”, le officine devono infatti confrontarsi con le ibride.

La manutenzione ordinaria e straordinaria, rispetto ad una vettura con motore termico, richiede un’attenzione particolare.

Per sua conformazione, un’auto elettrica non prevede infatti la sostituzione di candele, iniettori o filtri, nello specifico dell’aria, del combustibile e dell’olio lubrificante, ne’ deve essere sottoposta a test sulle emissioni inquinanti.

Le manutenzioni si concentrano invece su tutto ciò che riguarda il comparto elettrotecnico, che essendo spesso sofisticato richiede attenzioni mirate e programmate.

Indispensabile è la verifica dell’efficienza delle batterie, delle centraline e di altre componenti, quali inverter e motori elettrici.

La manutenzione di un’auto elettrica non deve trascurare  consueti interventi legati alla sicurezza di guida, assetto, pneumatici, ammortizzatori, fari, impianto frenante e tergicristalli.

Gli autoriparatori dovranno essere formati e informati sulle misure di sicurezza e protettive da adottare negli interventi a contatto o in prossimità con parti sotto tensione.

Le batterie hanno tensioni di 300 volt e oltre, si avranno relé, cavi, moduli di controllo, connettori e interruttori testati a 1000 V e oltre.

Pensiamoci …. La nostra officina abituale sa come trattare le alte tensioni? 

Tutto ciò non può e non deve essere trascurato in tema di salute dei lavoratori e sicurezza negli ambienti di lavoro.

Altri elementi nuovi delle auto elettriche saranno i fluidi di raffreddamento e lubrificazione, diversi sia perché non soggetti alle aggressioni chimiche dei combustibili tradizionali sia per le loro proprietà di isolamento elettrico.

Anche l’impianto frenante cambierà, le frenate diminuiranno e sarà importante evitare l’ossidazione dei componenti a causa dell’impiego sporadico, il quale porterà inevitabilmente ad una sostituzione più frequente del liquido freni.

È quindi indispensabile per l’autoriparatore specializzarsi, acquisendo competenze, investendo in tecnologia e formazione per assicurare un servizio efficace , professionale e di qualità.

L’utilizzo di attrezzature professionali e specifiche sarà necessario per sviluppare competenze, rimanere competitivi e superare gli inevitabili cambiamenti e la “selezione naturale” che l’innovazione tecnologica porterà ben presto nel settore Automotive.

 

Ecco perché noi di LV8, lungimiranti e da sempre abituati a supportare e migliorare il lavoro degli auto e moto riparatori, abbiamo pensato, progettato, costruito, certificato (e addirittura brevettato!) la prima workstation al mondo per operare su veicoli elettrici in tutta sicurezza.

La workstation è composta da un banco arredo multifunzionale , Isol8 (acronimo di “isolated” ed “eight”, storico numero del marchio LV8), e da un sollevatore unico nel suo genere, il Pratik. Entrambi 100% made in LV8.

Il banco di lavoro, costruito con materiale isolante, è accessoriato con innumerevoli servizi integrati quali arrotolatori per i fluidi, comandi di salita e di discesa del ponte sollevatore e attrezzature funzionali, quali plancia di comando, segnali luminosi e bande di sicurezza integrate per delimitare l’area di lavoro , accessibile ai soli operativi dotati di dispositivi di protezione.

Il sollevatore , unico nel suo genere nel panorama dei ponti a doppia forbice, permette di operare a 360 gradi in completa ergonomia al di sotto del veicolo, operazione sinora possibile solamente con l’utilizzo di un ponte a 2 colonne. L’accessibilità sotto il veicolo è illimitata e priva di pericoli grazie alla presenza di numerosi dispositivi di sicurezza. Prelevare le batterie scariche dal sottoscocca della vettura e sostituirle sarà un gioco da ragazzi !

 

Ti abbiamo incuriosito e vuoi saperne di più ?

Vieni a trovarci ad Autopromotec, Hall 14 Stand D16 !

Iscriviti alla nostra newsletter!

* = Campi obbligatori